Presentate le firme contro il matrimonio per tutt*: Lotteremo per l'uguaglianza!

Il comitato nazionale Matrimonio per Tutt*prende atto che gli oppositori del matrimonio sono risuciti a raccogliere le firme necessarie per lanciare il referendum.


Alcuni gruppi sociali sembrano ancora riluttanti ad accettare l'amore tra persone dello stesso sesso. Questo è per noi un forte incentivo ad affrontare questo importantissimo voto con tutte le nostre forze e la nostra convinzione. La comunità LGBT è pronta e, secondo sondaggi ufficiali, la maggioranza della popolazione svizzera sostiene il matrimonio per tutt*, perché non vuole discriminarci. Per questo siamo convinti che saremo in grado di vincere brillantemente il referendum.

 

Oltre l'82% della popolazione svizzera è favorevole al matrimonio per tutt*. Il Comitato Nazionale è fortemente motivato a convertire questa maggioranza dei sondaggi in un convinto Sì alle urne in favore dell’uguaglianza e quindi in un Sì al matrimonio per tutt* . Maria von Känel, copresidente del Comitato, è fiduciosa: “Vediamo questa campagna elettorale come un’opportunità per mobilitare in Svizzera ancora più persone verso l’uguaglianza e l’accettazione. Diffonderemo il messaggio che l’amore omosessuale ha lo stesso valore in tutto il Paese con una campagna elettorale attiva e apriremo così la strada a una netta vittoria”. Daniel Stolz, copresidente, ricorda l’ampia alleanza di sostegno su cui può contare il matrimonio per tutt* “Organizzazioni LGBT, maggioranza di partiti politici o gruppi parlamentari, parlamento e organizzazioni di famiglie: tutti dicono Sì a promuovere l'uguaglianza attraverso il matrimonio per tutt*. Certo, il cammino verso la vittoria è anche una sfida: da oggi ci mobiliteremo ovunque in Svizzera per lottare per un Sì cristallino al matrimonio”.

Una campagna colorata e attiva, con o senza Coronavirus

Il comitato per il Matrimonio per tutt* sta preparando un’intensa campagna elettorale. La squadra è molto ben organizzata ed è già ai blocchi di partenza. Tra le altre cose, è prevista la rapida istituzione di comitati locali, una campagna nazionale con bandiere (e altro) e un intenso lavoro mediatico. Inoltre, ci sono molte altre opzioni per tutti coloro che vogliono sostenerci e partecipare attivamente alla campagna.


Altre notizie

[Translate to Italian:] Ein neues Co-Präsidium für das nationale Komitee Ehe für alle

[Translate to Italian:] Maria von Känel und Daniel Stolz führen den Verein durch den Abstimmungskampf

leggere di più

Ein historischer Tag für die LGBT-Rechte in der Schweiz

Nach sieben langen Jahren hat das Parlament die Ehe für alle in der Schlussabstimmung beschlossen.

leggere di più